Seleziona una pagina

Sono andata al Forum dell’Innovazione per la Salute, ho preso appunti, li condivido con te, così puoi aggiornarti gratis in 60 secondi! Questa è la mia rielaborazione dell’intervento sulle nuove sostanze psicoattive. Utile se sei uno psicologo o stai preparando l’Esame di Stato di Psicologia. Ho aggiunto anche link a risorse esterne. Se vuoi leggere le altre sintesi da 1 minuto dai corsi di aggiornamento che frequento, iscriviti alla newsletter alla fine di questo articolo ;). 

Nel 2016 è stata realizzata la Relazione Europea sulla droga, secondo cui ancora sono diffuse le droghe classiche, come la cocaina, a cui però si stanno affiancando altre sostanze. Alcune, che hanno un mercato molto particolare, appartengono alla famiglia dei fentanili.

Altre sostanze sono i tartufi magici o pietre filosofali, che arrivano in bustine sottovuoto. Altre sostanze sono polverine analoghe al viagra, che vengono assunte anche da giovanissimi per aumentare le prestazioni sessuali.

Ogni anno arrivano in Europa oltre 100 nuove sostanze di varia natura, vendute su internet, spesso con immagini colorate, ludiche, spesso sotto forma di fertilizzanti per pianti, profumatori d’ambienti, incensi, con avvertimenti come “non assumere le sostanze”, ma sui forum viene poi spiegato come assumerla, se fumarla, inalarla, ecc.

Lo smercio spesso inizia sulle isole Baleari, nelle discoteche, poi si diffondono, innanzitutto in Irlanda e Inghilterra.

Gli effetti psicoattivi sono di socialità maggiore, delirio, dispercezioni. Gli effetti collaterali sono ansia, agitazione, cefalea, collasso. Alcune sostanze facilitano atti di violenza sessuale, perché sono sedativi.

Tra l’altro, sono insapore, quindi possono essere inserite in cocktail, da offrire alle potenziali vittime, prima per inebriarle, poi per sedarle e facilitare le violenze.

Quando le vittime arrivano al pronto soccorso, nel sangue la sostanza ormai si è dissolta e la vittima non ricorda nulla. Tuttavia, è possibile dimostrare l’abuso e la presenza di queste droghe, analizzando i capelli.

Ci sono poi derivati da farmaci, come antidolorifici o farmaci usati in ambito veterinario, che costano molto poco e si stanno per questo molto diffondendo.

In ogni Stato c’è un sistema di allerta precoce di Sert, assessorati e polizia, per monitorare questo nuovo flusso. Ecco come funziona. Il sistema di allerta nazionale riceve notizie innanzitutto dall’osservatorio di Lisbona, che indica dove in Europa è arrivata una nuova droga. Altre segnalazioni arrivano dalle dogane, dai pronto soccorso, dalle unità di medicina legale.

Viene creata così una segnalazione da parte del centro di allerta, con 4 informazioni: il dato riguardante la nuova sostanza, la sua composizione, l’allerta vera e propria, con cui si avvertono gli stakeholders riguardo a intossicazioni o morti; infine gli aspetti farmaco-tossicologici riguardanti gli effetti che fa.

Alcune sostanze sembravano non facessero niente, invece danno sempre più decessi e intossicazioni. Per questo sono definite smart, cioè “furbe”. Le nuove droghe possono essere di origine naturale o di sintesi. Sul sito www.iss.it/ofad ci sono report costantemente aggiornati. Spesso queste droghe creano una community di sperimentatori che si scambiano opinioni, recensioni, effetti.

 



The following two tabs change content below.
Sono Stella Di Giorgio, psicologa e tutor. Ho realizzato il 1° Kit di Preparazione per l'Esame di Stato, con cui ho aiutato ormai 10 generazioni di psicologi ad abilitarsi. Se serve aiuto, scrivimi a tutor@110elode.net