Quali sono le prove dell’Esame di Stato di Psicologia per l’Albo B?

Il DPR 328/00, che regolamenta gli Esami di Stato, è molto vago a riguardo, per lasciare massima libertà alle commissioni di strutturare le prove come preferiscono.

Per questo, analizzando le tracce degli anni passati, si riscontra un’enorme varietà nella struttura delle prove. Anzi, le prove per l’Esame di Stato di Psicologia albo B non sono familiari neanche agli stessi commissari, poiché spesso ai loro tempi, quando loro si sono laureati e specializzati, l’albo B non esisteva.

Ogni commissione, quindi, ha una sua interpretazione su come debbano essere le prove dell’Esame di Stato di Psicologia dell’Albo B, su quanto debbano differirei rispetto all’Albo A e ha diverse aspettative e diverse modalità di valutazione.

Generalmente, finora, come si può vedere dalle tracce passate per l’albo B, scaricabili dai siti delle varie università, la prima prova per l’Esame di Stato di Psicologia – Albo B è stata strutturata generalmente come un tema, come per l’albo A.

Invece, la seconda e terza prova dell’Esame di Stato di Psicologia dell’Albo B sono risultate molto più variabili nella struttura.

Spesso la seconda prova è stata un progetto, come la seconda prova dell’Albo A. Altre volte, il progetto è uscito alla terza prova, mentre la seconda era una prova di metodologia, cioè riguardava la descrizione di uno strumento o di una procedura, o viceversa.

Altre volte, la seconda era un progetto o una prova di metodologia, mentre la terza richiedeva lo svolgimento di un caso clinico simile a quello dell’albo A, con o senza una scaletta di punti da sviluppare, con le dovute differenze rispetto alla legge che regolamenta Albo A e B e preclude la diagnosi agli iscritti all’Albo B

Nella seconda o terza prova, infatti, se dovesse uscire un caso simile a quello  dell’albo A, andrebbe affrontato diversamente, perché la legge preclude la diagnosi agli iscritti all’Albo B, come si può leggere nel file ministeriale sulle competenze dell’albo B, che è da studiare, così da inserire riferimenti e citazioni nello svolgimento della traccia e organizzare anche la fase di preparazione facendosi guidare proprio dal file ministeriale.

Qui trovi un approfondimento scritto dall’Ordine Nazionale degli Psicologi su strumenti, competenze e direttive ministeriali relative agli iscritti all’Albo B.

Per prepararti alla seconda e terza prova dell’Esame di Stato di Psicologia dell’Albo B, è quindi utile soffermarti su metodologie e strumenti, poiché saranno un elemento centrale di queste prove, a prescindere da come vengano strutturate, oltre a saper impostare un progetto. 

The following two tabs change content below.
Sono Stella Di Giorgio, psicologa e tutor. Aiuto i laureati in Psicologia a preparare l'Esame di Stato. Scrivimi a tutor@110elode.net

Ultimi post di 110elode (vedi tutti)