Esame di Stato Psicologia: Nuovo Kit!

Disponibile il nuovo Kit Esame di Stato Psicologia 110eLode, originale, aggiornato al DSM-5 e ai nuovi criteri di correzione delle prove. Clicca sull’immagine

kit-esame-stato-psicologia-grande

Esame di Stato, caso clinico: 3 errori

Ecco 3 errori di impostazione del caso clinico a indirizzo adulti o evolutivo.

Esame di Stato: DSM-5

Breve introduzione generale al DSM-5 per l’Esame di Stato di Psicologia, caso clinico.

Riassunto del DSM-5

Sto preparando, con 2 colleghe, il riassunto completo del DSM-5, richiedilo in anteprima con sconto da qui. Ps: questa edizione del DSM si scrive col numero arabo, DSM-5, mentre le altre col numero romano, DSM-IV.

Sei Vittima dell’Eds-Shopping?

L’Eds-Shopping è una sindrome che colpisce gli studenti che preparano l’Esame di Stato di Psicologia. Il sintomo principale è l’acquisto compulsivo di libri, riassuntini e appunti, smerciati in nero tra forum e gruppi facebook, raffazzonati da ogni dove, spesso comprati da qualcuno e rivenduti illegalmente a proprio nome.

Il tutto, nella convinzione che più materiale si possede e più aumentano le probabilità di superare l’esame. Invece, puntualmente questo materiale viene accantonato, sbirciato ogni tanto, studiacchiato distrattamente, alla rincorsa ansiosa di altro materiale, di altri appunti, di altri riassunti…da ammucchiare sul proprio pc, finendo per stordirsi di chiacchiere sconlusionate. E’ una variante del disturbo da accumulo, appena inserito nel DSM-5, una delle peggiori patologie di tipo ossessivo-compulsivo. Ne soffri anche tu?

 

Esame di Stato Psicologia: il Tema

Per prepararsi al tema dell’Esame di Stato di Psicologia, spesso si studiano un certo numero di temi “precotti” e si spera che esca un tema che corrisponde esattamente a uno dei precotti studiati…ma il tema non è un compito associazionista!

Spesso la traccia usa termini diversi, occorre quindi tradurli e ricondurli a uno degli argomenti studiati.

Ad esempio, una volta a Padova è uscito il tema “le relazioni interpersonali”: non occorre aver preparato un tema precotto che si intitoli esattamente così. Se hai preparato il tema sul gruppo, oppure sul gruppo dei pari, oppure sulla famiglia, oppure sulla teoria dell’attaccamento… anche questi argomenti coprono la traccia “relazioni interpersonali”!

Spesso si pensa di non sapere un argomento, oppure che un manuale sia incompleto perché non contiene un certo argomento, in realtà è questione di etichette. Lo stesso argomento puoi utilizzarlo sotto diverse etichette.

Per il tema dell’Esame di Stato di Psicologia non occorre dunque prepararti 10000 temi precotti, ma pochi, focalizzati e ricicilabili sotto diverse etichette.  In questa prova non si apprende in modo meccanicista e pavloviano, e non conta molto la memoria, ma la flessibilità. In bocca al lupo!!

1° Audio Corso sul Progetto – Esame di Stato Psicologia

Per chi è rimasto indietro con la preparazione dell’Esame di Stato di Psicologia, in particolare della prova di Progetto, ho preparato un audio-corso intensivo, 100% pratico. Edizione limitata, solo per casi di emergenza, fino al 30 Giugno 2014. Qui trovi le info.

i-audio-book

Ti fai queste domande sull’Esame di Stato?

Forse ti stai facendo domande sull’Esame di Stato che iniziano con: “bisogna scrivere così?”, “bisogna fare cosà”?, “si deve mettere questo o quest’altro?”. E’ preferibile riformulare queste domande, perché all’Eds non ci sono regole fisse: non si può mai dire che si deve fare così, bisogna fare cosà, ecc, perché quello che vale per una commissione in una certa sede in una certa sessione, non è detto che valga per un’altra commissione, anche nella stessa sede.

Spesso anche la stessa commissione può cambiare i criteri di valutazione da una sessione all’altra. Quindi è impossibile  dedurre regole da applicare in modo universale. Anche se poni queste classiche domande ad un prof che è stato commissario in passato, non è detto che ciò che è valso per lui e per la sua commissione, debba poi valere per tutti gli altri prf nel resto d’Italia in altre sessioni. E’ pericoloso affidarsi a queste generalizzazioni.

Se ti viene un dubbio sull’Eds, meglio evitare di chiedere “bisogna fare così o cosà?”, ma riformulare la domanda in “E’ opportuno fare così o cosà? E’ prudente? Mi espone a contestazioni?”. Così, riuscirai a trovare anche da solo la risposta, senza doversi affidare ai rumors che circolano su forum. Gli unici criteri incontestabili e universali sono infatti la prudenza e la scientificità. Per il resto all’Esame di Stato, così come nella professione, non ci sono regole fisse e rigide a cui aggrapparsi.