La prova di progetto dell’Esame di Stato di Psicologia, generalmente prevede diversi paragrafi, tra cui quello del modello teorico, in cui è opportuno citare autori e teorie. E se esce un argomento di cui non conosci teorie? Cosa scrivere nel modello teorico?

La tentazione che aleggia sui gruppi Facebook dedicati all’Esame di Stato di Psicologia è di memorizzare tutti i dati dell’Istat, sciorinando numeri e statistiche, riempiendo così il paragrafo del modello teorico. E’ una soluzione opportuna?

Oltre a sovraccaricare inutilmente il tuo sistema cognitivo, anche se riuscissi a memorizzare tutte le percentuali di tutti gli studi su tutti gli argomenti esistenti, cosa potrebbe pensare un commissario che legge il tuo compito?

1) che hai sbirciato i dati su internet dal cellulare durante il compito, perché sarebbe inumano memorizzarli;

2) che per prepararti hai studiato in modo nozionistico e meccanico, cosa che non dovrebbe mai fare uno psicologo, soprattutto a una prova d’esame metodologica, come la prova di progetto;

3) che l’esame di stato per laureati in “scienze statistiche e attuariali” è in fondo al corridoio, a destra, quindi forse hai sbagliato aula;

4) pensiero non pervenuto: in fondo ogni commissario pensa, valuta e corregge a modo suo e chissà come lo prenderebbe un paragrafo fatto di statistiche.

Essendo un esame di abilitazione per psicologici, il modello teorico del progetto non ha la finalità di dimostrare la tua abilità nel memorizzare statistiche, ma nel comprendere un problema con un punto di vista da psicologo. Ecco come fare il modello teorico della prova di progetto, anche se non ricordi una teoria.

 

The following two tabs change content below.
Sono Stella Di Giorgio, psicologa e tutor. Aiuto i laureati in Psicologia a preparare l'Esame di Stato. Scrivimi a tutor@110elode.net

Comments

comments