Seleziona una pagina

Se hai una laurea in Psicologia a indirizzo neuropsicologico, vediamo come prepararti alla terza prova dell’Esame di Stato


Quale traccia per i neuropsicologi?

Spesso mi scrivono gli studenti dei “corsi cognitivi”, cioè dei corsi di laurea in neuropsicologia che sono stati attivati negli ultimi anni in varie città, con diversi nomi e che spesso sono l’evoluzione dei corsi del vecchio ordinamento a indirizzo “generale e sperimentale”.

Chi viene dai corsi neuropsicologici e cognitivi si chiede su quale indirizzo sia preferibile prepararsi per seconda e soprattutto terza prova. Finora solo poche sedi hanno aggiunto l’opzione neuropsicologica alle opzioni di tracce tra cui scegliere alla terza prova.

Sedi con la traccia di neuropsicologia alla terza prova dell’Esame di Stato di Psicologia

Finora, le uniche sedi che hanno dato la traccia neuropsicologica sono state Padova, Trieste, Bologna. In altre sedi grandi, come Roma, c’era una traccia di ricerca/neuropsicologia, adatta a chi viene da indirizzi neuropsicologici

Tuttavia, non è detto che in quelle sedi in cui è stata data l’opzione neuropsicologica, necessariamente anche in futuro verrà proposta.

Ogni anno cambiano le commissioni. Ogni commissione decide quali opzioni fornire. Non è possibile prevedere con certezza quali opzioni saranno disponibili il giorno della terza prova in una sede.

Ogni commissione, ad ogni sessione, può regolarsi come vuole. Non ci sono leggi che vincolano le commissioni a fornire un numero o un tipo specifico di opzioni alla terza prova. Non sono tenute ad avvisare e possono fare come preferiscono.

Nel dubbio, su cosa prepararsi, se non dovesse uscire l’opzione neuropsicologica?

Puoi focalizzarti sull’opzione di indirizzo “ricerca”, che non ti richiede materiali aggiuntivi, perché tutto quello che già sai e hai sull’indirizzo neuropsicologico  cognitivo, è perfettamente adattabile anche all’indirizzo di ricerca.

Come ulteriore indirizzo, per prudenza, puoi prepararti quello evolutivo, per avere una carta in più da giocare, se la commissione non dovesse proporre né l’opzione di ricerca, né quella neuropsicologica.

Le tracce di ricerca e quella evolutiva sono infatti quasi sempre previste e sono quelle più affini all’indirizzo cognitivo.

Infatti molti disturbi evolutivi vengono approfonditi bene nei corsi cognitivi, ad esempio i disturbi dell’apprendimento, del linguaggio e del comportamento e richiamano concetti che vengono altrettanto approfonditi, come intelligenza, memoria, funzioni esecutive.

Altri suggerimenti per l'EdS:

The following two tabs change content below.
Sono Stella Di Giorgio, psicologa e tutor. Ho realizzato il 1° Kit di Preparazione per l'Esame di Stato, con cui ho aiutato ormai 10 generazioni di psicologi ad abilitarsi. Se serve aiuto, scrivimi a tutor@110elode.net