Seleziona una pagina

Una volta, alla prima prova di Trieste non è un uscito un tema, bensì…un progetto! Come la seconda prova. Lo stesso è successo a Padova nel 2017. E anche altrove. E succede sempre più spesso. Vediamo cosa significa


Quando alla prima prova dell’Esame di Stato di Psicologia esce il progetto, invece del tema, sui vari forum e gruppi si scatenano tutti, dicendo che non è giusto, che è illegale, che la prima prova deve essere un tema, che bisogna fare una denuncia, ecc.

Invece, tutto può succedere. Leggendo il DPR 328/01, che regolamenta gli esami di stato, riguardo alla prima prova, riporta questa dicitura:

una prima prova scritta sui seguenti argomenti: aspetti teorici e applicativi avanzati della psicologia; progettazione di interventi complessi su casi individuali, in ambito sociale o di grandi organizzazioni, con riferimento alle problematiche della valutazione e dello sviluppo delle potenzialità personali”

Questo significa che solo per consuetudine la prima prova è costituita dal tema. Ma può assolutamente variare e richiedere anche un progetto. Oppure un’altra forma di compito che i commissari possono ritenere consona.

L’annus terribilis di Trieste, dove prima e seconda prova sono state entrambe progetti, in realtà è perfettamente in linea con il decreto. Può succedere dovunque.

Certo, è rarissimo, perché le consuetudini in italia sono dure a morire. Prevalentemente in tutte le sedi continueranno a dare il classico tema. Al massimo variando la scaletta e invertendo l’ordine dei fattori.

Ma uno sguardo al progetto (anzi, più di uno sguardo)… male non fa. Non è consigliabile prepararsi dividendo rigorosamente le prove, perché ormai sono molto sovrapposte.

The following two tabs change content below.
Sono Stella Di Giorgio, psicologa e tutor. Ho realizzato il 1° Kit di Preparazione per l'Esame di Stato, con cui ho aiutato ormai 10 generazioni di psicologi ad abilitarsi. Se serve aiuto, scrivimi a tutor@110elode.net