Seleziona una pagina

110eLode è il 1° kit per l’Esame di Stato di Psicologia che ha  aiutato più di 10 generazioni di psicologi ad abilitarsi. Da un’idea di Stella Di Giorgio, psicologa e tutor con quasi 20 anni di esperienza nella didattica.

Sono Stella, “mamma” di 110eLode.Net, il 1° Studio Didattico specializzato in kit e supporto per studenti di psicologia. Da quasi 20 anni seguo studenti per il test di ammissione, la tesi di laurea, l’esame di stato di psicologia, l’orientamento post-laurea. Penso che lo psicologo debba sempre innovare e che la preparazione dell’esame debba essere significativa, flessibile e pratica, piuttosto che ridursi ad un accumulo ossessivo di teorie. Vorrei salvare gli studenti dall’ansia e dallo stress, per far riscoprire il piacere dell’apprendimento. Leggi le opinioni su di me su Linkedin.

Ecco la storia del Kit, dei suoi costanti aggiornamenti e dei cambiamenti nel modo di preparare l’Esame di Stato di Psicologia

2007 - Come è nata l'idea del Kit

Avevo realizzato il kit quando lavoravo soltanto in studio a Roma, seguendo studenti lavoratori che avevano poco tempo per preparare l’Esame di Stato. Sul mercato c’erano soltanto manuali di psicologia generale, sociale e dello sviluppo. Non c’erano i Social Newtork.  Non c’erano tanti materiali, né cosi di preparazione e quelli che c’erano, erano prettamente contenutistici. Mancava tutta la parte strategica, che ho ideato personalmente, in base all’esperienza di 7 anni che avevo accumulato in ambito didattico. Ho inventato qualcosa che non c’era, ma che serviva agli studenti che seguivo, per ottimizzare tempi e metodi della preparazione. Spiegavo loro le strategie e poi lasciavo loro un pacchetto da me realizzato, per ripassare, vedere esempi e fare esercitazioni.

2008 - Il kit viene digitalizzato

Già da 2 anni avevo creato da sola il sito 110eLode.Net, dove pubblicavo articoli di consigli sul metodo di studio universitario. Nel 2008, ho deciso di dedicare una pagina al kit, per spiegare il mio metodo strategico di preparazione dell’Esame di Stato, che avevo collaudato con gli studenti seguiti in studio, tutti lavoratori adulti, rimasti entusiasti. Ero scettica sul fatto che qualcuno, on-line, si sarebbe fidato. In fondo ero una tutor sconosciuta, che voleva solo condividere un nuovo approccio risultato efficace e innovativo. Eppure, ho ricevuto la prima richiesta :-O.

2009 - Aumentano gli apprezzamenti dagli studenti

Dopo la prima richiesta, non avrei immaginato di riceverne altre, oltre a tanti inaspettati ringraziamenti. Tante persone stavano preparando l’esame in poco tempo, senza neanche acquistare libri. Questo significava, per molti lavoratori, recuperare tempo per stare con i loro figli, riuscire a risposarsi dopo il lavoro ed evitare di disperdersi tra molti manuali, spesso costosi. Nel frattempo, continuo ad aggiornare il kit, rilasciando 3 nuove versioni ogni anno.

2010 - La quantificazione del risparmio di soldi, tempo e sforzo

Dopo 5 anni, riesco a fare un bilancio più o meno spannometrico del risparmio di tempo, soldi e sforzo portato dal kit agli studenti. Le strategie di preparazione consentono di coprire ben il 50% del tema, il 75% del progetto e il 75% del caso clinico. I costi si riducono a 5, rispetto all’acquisto dei consueti manuali di taglio contenutistico. In fondo, lo psicologo deve essere efficiente! Continuo instancabilmente ad ampliare, giungendo a circa 80 temi, oltre che ad aggiungere indicazioni su come adattare flessibilmente le strategie.

2011 - L'applicazione meccanica delle strategie e la diffusione illecita

Iniziano ad aumentare le copie diffuse illecitamente. Qualcuno fa il furbetto e spaccia illegalmente il frutto della mia fatica, danneggiando gli studenti, che così si trovano il kit non aggiornato e senza il mio tutoraggio abbinato, in cui spiego come utilizzare questo strumento. Ho sempre insistito su aspetti strategici e metacognitivi, tanto da aver fatto la tesi sulla metacognizione. Estrapolando soltanto la parte cartacea del mio lavoro, molti studenti finiscono per applicare le strategie in modo meccanico e standardizzato. Tutto il contrario di quello che spiegavo nel tutoraggio.

2012 - Il kit arriva a includere oltre 300 file e audiocorsi

Continuo ad ampliare il kit, a sostituire alcune parti ormai obsolete, ad aggiungere nuove strategie e ad abbinare iniziative di tutoraggio. Non mi limito più ai file stampabili, ormai arrivati a più di 300, tra manuali, riassunti e materiali di approfondimento. Arricchisco il kit con audiocorsi, vincendo le inibizioni. Temevo le reazioni al mio accento romano (e non sono neanche romana di nascita), ma è prevalso il desiderio di essere utile agli studenti lavoratori, consentendo loro di ascoltare podcast con indicazioni, sfruttando anche i tempi morti. D’altronde lo avevo chiamato “kit” proprio perché non l’ho mai voluto limitare ai manuali, ma sempre unire ad altri materiali e alle iniziative di tutoraggio.

2013 - Il kit diventa multimediale: testi, audio e video

Dopo aver superato lo scoglio della registrazione dei podcast, aggiungo anche i videocorsi, per moltiplicare i canali di apprendimento. Non smetto di aggiornare tutti i contenuti, modificando, sostituendo e ampliando, perché l’esame cambia sempre e occorre rimanere sul pezzo. Il “prezzo” di queste continue revisioni è la presenza di inesattezze, che dimostrano la costante dedizione, per garantire materiale sempre aggiornato, mentre continua la diffusione di vecchie copie ormai superate. Aggiungo anche diverse iniziative di tutoraggio, tra cui gruppo di supervisione non-stop e simulazioni d’esame.

2014 - Gli aggiornamenti costanti e strutturali

L’esame cambia sempre, richiede sempre più flessibilità, quindi aumento le iniziative di tutoraggio, che sono sempre state il punto di forza del kit: le dispense non le ho mai concepite per essere utilizzate da sole, disgiunte dal mio tutoraggio, dove spiegavo come svolgere le prove e che utilizzo fare di tutte le parti strategiche e contenutistiche. Si moltiplicano anche le diffusioni illecite e tanti copiano in modo molto sfacciato il mio lavoro, sia piccoli tutor alla riscossa, che grandi case editrici :-O.

2015 - Il kit originale e le copie illecite e non aggiornate

Continuo a ricevere ogni giorno segnalazioni di tutor, corsi, materiali che hanno attinto al kit, che lo hanno copiato in varia misura, che lo hanno rubato, sfruttato e poi criticato. La preparazione all’Esame di Stato diventa sempre più una giungla, ma è una normale dinamica sociale. Tutte le copie e i nuovi materiali che spuntano ogni giorno, non riescono però a stare al passo con gli aggiornamenti, a cui penso giorno e notte e che rilascio con costanza. Spesso nelle copie vengono riproposti in modo meccanico riferimenti e tecniche ormai superate. L’originalità paga sempre e il karma non perdona.

2016 - La fine dei temi "precotti" e dei materiali pronti

L’esame è sempre più imprevedibile, gli argomenti sempre più vasti, per non impazzire e godersi il viaggio, occorre sviluppare flessibilità. E si può sviluppare solo con le iniziative di tutoraggio. Non si apprende studiando da un libro. Ho sempre insistito sulla flessibilità, ma ora è davvero decisiva. Non si può più pensare di preparare un esame di abilitazione memorizzando una sfilza di temi svolti, progetti svolti e casi svolti, per quanto possano essere svolti “bene”. I temi svolti sono morti. Non serve una preparazione ampia, ma una preparazione intelligente. Assolutamente non basata sull’assimilazione acritica di precotti.

2017 - La pericolosa omologazione dei materiali EdS

Le copie superate e illecite, nonché i nuovi materiali spesso realizzati a partire dai vecchi kit, ormai non si contano più. C’è una vera e propria deriva, che porta a uno studio nozionistico-ossessivo, accompagnata da una forte ansia spesso amplificata da gruppi Facebook, oltre a una grave omologazione. Infatti, a forza di replicare strategie estrapolate da un contesto, applicate rigidamente, senza sviluppare un’adeguata metacognizione (possibile solo entro una relazione di tutoraggio), i prof si trovano a correggere compiti tutti uguali. Io continuo a lavorare soprattutto con studenti lavoratori: il tutoraggio si rivela decisivo, più che lo studio asettico di contenuti stampati o temi precotti. Occorre ormai un cambiamento radicale.

2018 - Il kit si rivoluziona: arriva l'approccio modulare e costruttivista

Ho sempre cercato di stare sul pezzo, garantendo un lavoro non certo perfetto, ma costantemente aggiornato, ideando sempre nuovi contenuti e strategie per rendere significativo l’apprendimento. Per ben 2 anni lavoro a una nuovissima versione del kit, perché penso che lo psicologo abbia il dovere di innovare. Nasce la formula modulare e costruttivista, ispirata alle nuove teorie dell’apprendimento, decisamente complessa, ma ricca di potenzialità, in grado di coprire qualunque traccia e scaletta, anche quella più imprevedibile. Data la complessità, riducono il numero di iscritti per un tutoraggio intenso, sciorinando costantemente nuovi tip (piccoli suggerimenti per la preparazione), aumentando le esercitazioni e le attività di preparazione. Sempre tutto incluso. Il kit si trasforma in Academy.

Hai domande, richieste specifiche, ecc.? Clicca qui.