Seleziona una pagina

Quale versione del DSM-5 utilizzare alla terza prova dell’Esame di Stato di Psicologia?


Quella che vuoi :). Tanto il DSM-5 è da usare solo in parte. Non servono tutti i criteri di tutte le 300 patologie di tutte le 1091 pagine del DSM-5. Prendi quello che ti serve per fare un ragionamento clinico. 

Per fare ragionamenti clinici e diagnostici all’Esame di Stato di Psicologia, non occorre una memoria meccanica e nozionistica. Non è un esame di di psichiatria, né di psicoterapia, né una gara di memoria.

Nessun prof e nessuno psichiatra sa “a memoria” i criteri diagnostici di disturbi.

Il DSM-5, anche per gli psichiatri, è un manuale di consultazione. Non ha assolutamente senso memorizzarli a pappagallo come fanno molti studenti là fuori. La terza prova non è una gara di memoria, né una prova di psichiatria.

Per commentare i dati del caso clinico, occorre conoscere le caratteristiche principali delle principali patologie.

Anzi una conoscenza mnemonica bloccherebbe la capacità di fare commenti perché avere in mente una “lista della spesa” di criteri da spuntare irrigidirebbe l’apprendimento, è un oggetto poco maneggevole e poco scorrevole.

Invece, per poter fare commenti occorrono oggetti mentali più scorrevoli e flessibili e più narrativi.Per il caso clinico dell’EdS, è sufficiente conoscere le caratteristiche principali dei principali disturbi. Quindi neanche servirebbe il DSM e basterebbe un qualunque manuale di psicologia clinica. 


Conviene acquistare il DSM-5 su Amazon soltanto se intendi lavorare in futuro in ambiti clinico. Solo in tal caso può essere un investimento. 

The following two tabs change content below.
Sono Stella Di Giorgio, psicologa e tutor. Scrivimi a tutor@110elode.net