Ecco dei suggerimenti su come strutturare l’intervento nella disabilità intellettiva


Per quanto riguarda i bambini con disabilità intellettiva, alcuni sono passivi, tranquilli e dipendenti, mentre altri possono essere aggressivi e impulsivi, anche perché possono essere privi di strumenti di comunicazione e di linguaggio sviluppati e dunque ricorrere a comportamenti dirompenti e aggressivi per sostituire la comunicazione verbale.

Essi tendono a non essere consapevoli della loro condizione, ad essere impulsivi, a causa delle difficoltà di pianificazione e controllo del comportamento, ma sono bambini spesso molto affettuosi e socievoli, che amano stare in gruppo e possono interagire efficacemente con i coetanei, se l’assistenza educativa li aiuta a comunicare e socializzare.

L’intervento ha come obiettivo a lungo termine l’adattamento del bambino al suo ambiente, la sua integrazione, attraverso la modifica di comportamenti disadattivi, la stimolazione delle competenze sociali, comunicativo-linguistiche, cognitive, la promozione di un adattamento emozionale attraverso il controllo degli impulsi, la modulazione degli stati emotivi, il rinforzo dell’immagine di sé.

Per ogni area di sviluppo, è opportuno individuare obiettivi specifici e realistici. Ogni obiettivo va poi suddiviso in sotto-obiettivi più semplici e graduali, attraverso l’analisi del compito, cioè la scomposizione di un’azione in piccoli gradini intermedi.

Si insegna al bambino come attuarli, attraverso il modelling, per poi premiarne la riuscita e infine aiutarlo a generalizzare i risultati. Talvolta, non basta però mostrare al bambino come sifa qualcosa, affinché questi a sua volta riesca a farla.

Talvolta occorre sostenere anche l’avvio della sua azione, attraverso suggerimenti (prompting), facendo poi seguire la riduzione graduale dei suggerimenti (fading), infine il rinforzo, quando l’azione viene eseguita, così da motivare il bambino a ripeterla.


Ovviamente è solo una base, da ampliare/integrare in base alle tue conoscenze e alle specifiche della traccia.

The following two tabs change content below.
Sono Stella Di Giorgio, psicologa e tutor per studenti lavoratori di Psicologia e TFA. Scrivimi a tutor@110elode.net per aiuto tesi.