Seleziona una pagina

Ecco i criteri di valutazione del Tema:

Se hai scritto poco, dovevi approfondire;

Se hai scritto tanto, dovevi essere sintetico;

Se hai scritto “medio”, dovevi scrivere di più (o forse di meno);

Se hai scritto semplice, dovevi scrivere tecnico;

Se hai scritto tecnico, dovevi essere comprensibile a tutti!

Se hai trattato l’autore X, è troppo vecchio;

Se hai trattato Y, è troppo recente;

Ma come, è di 10 anni fa?!

A seconda del prof:

– sono troppi, la teoria non vale più;

– sono pochi, ancora non è stata validata;

– se è stata validata a sufficienza: allora è vecchia, ricomincia dal punto 1.

 

E al progetto?

La premessa teorica è troppo lunga, mica è un tema!

Se l’hai fatta breve, sei stato incompleto: dovevi approfondire!

Se hai fatto il progetto troppo discorsivo: dovevi schematizzare;

Se hai schematizzato…è un progetto, mica sono appunti!

Se lo hai fatto medio, dovevi farlo più schematico.

(o più discorsivo, dipende se siamo in luna calante o crescente).

 

Ma al caso clinico i criteri saranno più chiari!

Sì, infatti…

Se hai fatto diagnosi, non sei stato prudente;

Se sei stato prudente…dovevi osare!

Se non hai fatto l’ipotesi diagnostica, dovevi farla;

Se l’hai fatta, è azzardata, ricomincia dal punto 1 e salta un turno;

Se hai usato un modello teorico, non va bene: non sei uno psicoterapeuta!

Se non lo hai usato: e come fai a inquadrare il problema?

Vabbè, ho usato il DSM, che è ateorico.

Non va bene: non sei mica uno psichiatra!

Se non hai usato un manuale diagnostico: hai basato l’ipotesi sul nulla;

Se hai inviato allo psicoterapeuta: è uno scandalo! Stai svalutando lo psicologo;

Se hai fatto fare allo psicologo, hai violato la legge 56/89;

Se hai indicato un intervento: dovevi essere generico;

Se sei stato generico: male, dovevi essere più specifico riguardo a obiettivi e attività.

 

Ok, verrà l’orale i criteri di valutazione saranno uniformi, visto che è basato su leggi, codici e codicilli…

Sì, infatti…

Se dici che hai fatto solo osservazione, dovevi fare di più;

Se hai fatto di più, hai violato il ruolo di tirocinante!

Hai fatto i test? Te se magnano.

Non li hai fatti? Potevi farli, sotto supervisione!

Ah no, non potevi farli, neanche sotto supervisione.

O forse sì, ma solo se conti fino a 30, fai una capriola e hai il tatuaggio di uno scorpione sulla caviglia.

 

E dopo l’Esame di Stato quali sono i tuoi progetti?

Almeno su quelli nessuno potrà sindacare.

E infatti: se dici che vuoi iscriverti a una scuola di psicoterapia, te se magnano: mica è obbligatorio, lo psicologo può fare molto anche senza essere psicoterapeuta.

Se non vuoi iscriverti a una scuola: te se magnano! Che vuoi fare, solo come psicologo?

In ogni caso: te se magnano.

 

Insomma, possibile che tutto sia così arbitrario?

Ma no, un criterio uniforme c’è ed è questo.

Calcola la congiuntura astrale tra Plutone in Sagittario e Nettuno in Ariete.

Moltiplica per quello che hai mangiato il 22 febbraio 2013 sera (se macrobiotico, aggiungi 10 punti).

Dividi per la parallasse della gittata dell’acqua della Fontana di Trevi misurata dalla punta del naso del tritone alla prima monetina da un centesimo lanciata dalla un turista giapponese nell’angolo destro della vaschetta sinistra.

Applica al tutto il principio del Rehearsal di Atkinson e Shiffrin e del problem-solving model di Upon e Schever…

…and the cat is on the table.

E in bocca al lupo a tutti!

Altri suggerimenti per l'EdS:

The following two tabs change content below.
Sono Stella Di Giorgio, psicologa e tutor. Ho realizzato il 1° Kit di Preparazione per l'Esame di Stato, con cui ho aiutato ormai 10 generazioni di psicologi ad abilitarsi. Se serve aiuto, scrivimi a tutor@110elode.net