Seleziona una pagina

A chi sta iniziando a preparare l’Esame di Stato di Psicologia, oserei suggerire di farsi guidare dall’interesse.


Se ti imbatti in una teoria che non ti interessa, non ti risuona, non dice niente a te, alla tua storia, al tuo lavoro, non ti sforzare di memorizzarla.

Piuttosto cambiala, tanto una teoria vale l’altra. Non è come in un esame universitario dove abbiamo un programma prefissato e dobbiamo studiare per forza proprio quelle cose, perché il prof ha stabilito che bisogna studiare quelle cose e vuole la definizione con le stesse parole del libro (scritto da lui).

Altrimenti la roba per l’Esame di Stato di Psicologia rischia di fare l’effetto “panni da stirare”: una montagna di roba da smaltire, che aumenta di giorno in giorno, però viene sempre rinviata perché noiosa e pesante e si troverà sempre qualcosa di meglio da fare. Lo dimostrano studi scientifici di Oxford (o Cambridge? Non ricordo ;)).

Almeno il percorso per l’Esame di Stato di Psicologia può essere guidato dal significato, non da teorie che bisogna sapere perché “stanno scritte sul manuale taldeitali” o qualcuno le ha proposte o in base a chissà quali supposizioni.

Quella teoria ti è utile a qualcosa, ti fa fa capire meglio qualcosa, ti suggerisce un’azione, ti risuona in qualche modo? Non ti sforzare subito di ingurgitarla come una pillola amara, ma necessaria, perché così arriveresti a Giugno o a Novembre intossicato.

Suggerisco di sfidare le teorie o i vari contenuti per trarne qualcosa di utile e significativo per sé.

Dopo aver ricavato miracolosamente scampoli di tempo, non vale la pena sprecarli per fare subito lo schema da assimilare e ricordare (per quanto siano utilissimi, ma dopo!).

Prima, è opportuno valutare se effettivamente quel contenuto puoi “interiorizzarlo”, ancor prima che memorizzarlo.

Così, quell che studi per l’esame può trasformarsi in uno strumento concettuale o pratico e può rientrare nella propria cassetta degli attrezzi, utile alla tua crescita personale e professionale.


Così non servirà neanche troppo sforzo per assimilarlo e ricordarlo.

The following two tabs change content below.
Sono Stella Di Giorgio, psicologa e tutor. Scrivimi a tutor@110elode.net