Seleziona una pagina

La quarta prova dell’Esame di Stato di Psicologia è orale. E’ la più sottovalutata.

Eppure:

  • non è una pura formalità: si può essere bocciati anche a questa prova. Aver superato gli scritti, anche con ottimi voti, non garantisce l’abilitazione.
  • non è una prova di giurisprudenza: non ha senso per uno psicologo memorizzare a pappagallo tutti gli articoli del codice, ma occorre sì, conoscerli e saperli commentare. Sono alla base della professione.
  • l’orale non è una prova di memoria, in cui sciorinare gli articoli di codici e leggi, senza averli capiti e senza saperli applicare.

Attenzione! Anche se si tratta di leggi e codici, ogni commissario può dare una sua interpretazione, avere le sue aspettative ad esempio su cosa debba o non debba fare un tirocinante.

Ogni commissario può valutare negativamente una risposta che un altro commissario valuta positivamente. 

frecciaCome al solito, occorre flessibilità. Ti aiuto a svilupparla con l’attuale versione del kit che trovi qui. 

Altri suggerimenti per l'EdS:

The following two tabs change content below.
Sono Stella Di Giorgio, psicologa e tutor. Scrivimi a tutor@110elode.net