Seleziona una pagina

La quarta prova dell’Esame di Stato di Psicologia è orale. E’ la più sottovalutata.


Eppure, l’orale non è una pura formalità: si può essere bocciati anche a questa prova. Aver superato gli scritti, anche con ottimi voti, non garantisce l’abilitazione.

Non è una prova di giurisprudenza: non ha senso per uno psicologo memorizzare a pappagallo tutti gli articoli del codice, ma occorre sì, conoscerli e saperli commentare. Sono alla base della professione.

L’orale non è una prova di memoria, in cui sciorinare gli articoli di codici e leggi, senza averli capiti e senza saperli applicare.

Tra tutti i documenti, il più importante è il codice deontologico degli psicologi, che contiene 42 articoli.

Spesso mi chiedono quali siano i più importanti, se bisogna saperli tutti o quali si possano tralasciare.  

Risposta tutti e 42, senza tralasciarne nessuno, ma NON memorizzandoli a pappagallo.

Gli articoli del codice deontologico sono alla base della professione di psicologo, sono una vera risorsa, e NON sono noiose norme burocratiche, ma sono basati su principi etici, spesso calpestati dagli stessi psicologi.

Ho il dovere deontologico, come tutti gli iscritti all’Albo, di promuoverne una conoscenza profonda. Non dirò mai di trascurare gli articoli, perché andrei contro i tuoi interessi: chi li conosce bene, e li vive, ne trae molti suggerimenti anche per sviluppare la sua professione.

Quindi invito a leggerli, dedicando tutta l’attenzione che meritano, tutti. NON memorizzarli a pappagallo perché non ha senso, neanche i prof li sanno tutti a memoria, è possibile che te ne facciano leggere qualcuno e commentarlo. Quindi occorre saperli commentare tutti.

Saperli commentare non significa ripetere commenti fatti da qualcuno: sì, possono essere utili, ma purché anche tu ti riconosci in quei commenti.

Attenzione! Anche se si tratta di leggi e codici, ogni commissario può dare una sua interpretazione, avere le sue aspettative ad esempio su cosa debba o non debba fare un tirocinante.


Ogni commissario può valutare negativamente una risposta che un altro commissario valuta positivamente. 

The following two tabs change content below.
Sono Stella Di Giorgio, psicologa e tutor. Scrivimi a tutor@110elode.net