Alla fine del corso di specializzazione per il sostegno (TFA), bisogna preparare una tesina, cioè un elaborato che varia per il numero di pagine, mediamente è di 25 pagine.


Tuttavia, alcuni corsi vogliono una tesina finale di 10 cartelle, altre di 50.

L’impaginazione dipende dall’università in cui frequenti il corso di sostegno, perché ciascuna ha le sue regole.

Questo vale per  tutti i TFA: per l’infanzia, primaria, secondaria di primo o di secondo grado.

Se l’elaborato finale del TFA per il sostegno è di 25-30 pagine, può essere utile dividerlo in 3 capitoli, ciascuno con 3 paragrafi, così da risultare proporzionato.

Il primo capitolo può essere teorico, il secondo di approfondimento, il terzo pratico, ma questo è uno schema generale di base, perché tutto dipende dall’argomento.

L’argomento più gettonato per la tesina finale del corso di specializzazione TFA per il sostegno è l’autismo.

Si tratta di un disturbo complesso, per questo molti specializzandi scelgono di approfondirlo, soprattutto nel sostegno alla primaria.

Molti insegnanti di sostegno, anche alle prime esperienze, si trovano a seguire proprio casi di autismo, rimanendo talvolta spiazzati da questo disturbo, ma anche affascinati dalle potenzialità e peculiarità di questi bambini.

Occorre però fare attenzione a non trattare l’autismo in modo banale, proprio perché è il più frequente nelle tesi di specializzazione per il sostegno nell’infanzia.

Il taglio della tesina finale non deve essere neanche troppo clinico, ma soprattutto pedagogico e didattico.

Alcune tesine finali dei corsi di sostegno inglobano anche il resoconto dell’esperienza di tirocinio, con osservazioni e commenti dell’esperienza svolta.

Altre università vogliono una relazione di tirocinio a parte. 

Su internet si trovano molti esempi di tesine finali del TFA, ma occorre fare un lavoro originale e che risponda alle richieste della tua università e del tuo relatore.


Se ti serve aiuto per la tesina TFA, contattami qui.

The following two tabs change content below.
Sono Stella Di Giorgio, psicologa e tutor. Scrivimi a tutor@110elode.net